Storia

Una frase comune, che abbiamo imparato da piccoli, dice che: L’unione fa la forza.

Proprio su questo detto si fonda la nostra associazione. Le Scuole di paracadutismo che operano sul territorio hanno riconosciuto la necessità di dar vita ad una entità che si faccia portavoce con l’Autorità dei vari problemi che hanno impatto sull’attività che si svolge regolarmente sulle nostre zone di lancio.

È così nata l’Unione Italiana Paracadutismo che unisce, in un rapporto di collaborazione, le Scuole e, per il loro tramite, le singole persone che, svolgendo attività nel settore, intendono mettere a disposizione di tutti la loro competenza e le loro capacità al fine di migliorare non solo i livelli di sicurezza ma anche l’immagine di uno sport moderno, dinamico e sicuramente coinvolgente; ciò a dire i semplici paracadutisti, gli istruttori, gli operatori di CVRP, i tecnici, i piloti di vettori lancio e chiunque, a vario titolo, operi nello specifico settore.

Il disegno è molto ambizioso poiché richiede a tutti di guardare alla nostra attività secondo un’ottica nuova che, spaziando oltre i limiti delle singole Scuole, consenta di affrontare problemi ed individuare soluzioni che pongano tutti gli aderenti su un piano di parità di diritti e di doveri al fine di garantire a tutti i praticanti chiarezza di regole e uniformità di trattamento.